Chi siamo

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica vuole formare una figura professionale altamente qualificata, in grado di operare nell'ambito delle Tecnologie dell'Informazione e dell'Automazione e in tutti i settori applicativi che tali tecnologie abilitano. Il laureato sarà quindi in grado, con la sua solida preparazione, di affrontare le sfide di un mercato del lavoro che offrirà importanti occasioni sulla scia dell'innovazione tecnologica della società dell'informazione.

Obiettivi formativi qualificanti del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica sono:

- l'acquisizione di solide conoscenze, teoriche e applicative, nei diversi settori di base dell'informatica;
- la conoscenza del metodo scientifico di indagine che permette di comprendere e utilizzare efficacemente le competenze informatiche;
- la conoscenza dei sistemi di elaborazione, nonché lo sviluppo di competenze operative approfondite per il loro utilizzo;
- la conoscenza dei sistemi di automazione e di controllo alla base delle applicazioni di robotica industriale e avanzata;
- la conoscenza di metodi di base e avanzati, per l'analisi, la progettazione, lo sviluppo e la manutenzione di sistemi e reti informatiche;
- la conoscenza delle tecnologie dei sistemi distribuiti e mobili e delle loro applicazioni nelle reti sociali;
- l'acquisizione di elementi di base di cultura professionale;
- la capacità di usare efficacemente la lingua inglese nell’ambito delle attività e rapporti professionali incluse la comprensione e produzione di documentazione scientifica e tecnica.
- la capacità di lavorare sia in gruppo che autonomamente, anche assumendo responsabilità organizzative e di coordinamento.

Il piano degli studi è articolato su tre ambiti di specializzazione individuati dai curricula: Sistemi informativi orientati ad Internet, Automazione, Informatica Industriale. La didattica nel percorso comune e nei curricula prevede lezioni ed esercitazioni di laboratorio, oltre ad attività progettuali autonome e di gruppo a elevato contenuto sperimentale e pratico, sia presso aziende o enti esterni, pubblici o privati, che presso laboratori interni all'Università. Queste ultime attività verranno in modo specifico svolte durante lo svolgimento dell'attività di tesi che offre 21 crediti formativi.