Sbocchi professionali

Ingegnere informatico (sezione A dell'albo degli ingegneri)
funzione in un contesto di lavoro:
Progettista e gestore di sistemi informativi
* partecipa come progettista alla realizzazione di informatici complessi,
* analizza e implemente processi anche complessi, basaie su tecnologie informatiche, di gestione di dati e di conoscenza.
* opera, all'interno di aziende pubbliche o private nella gestione di sistemi informativi anche distribuiti

Progettista e gestore di sistemi di automazione e logistica
* analizza i processi e individua le soluzioni informatiche più opportune per le attività industriali di produzione e di logistica..
* realizza sistemi di automazione e di controllo in ambito robotico e meccatronico
* controllo, dell'intelligenza artificiale e della visione per la soluzione di problemi in ambienti industriali, di produzione e dei servizi.
* individua i requisiti e progetta sistemi embedded nelle componenti HW e SW.

Progettista software
* svolge attività di consulenza presso clienti pubblici o privati nello svilippo di soluzioni basate su tecnologie informatiche.
* progetta sistemi informativi a partire dai requisiti e li realizza in modo efficace con tecniche di ingegneria del software.
* sviluppa sistemi complessi in ambiente WEB, distribuito ed eterogeneo.
* gestisce le tecnologie multimediali e dei sistemi mobili.

Addetto in ambiente di ricerca e sviluppo
* svolge attività di ricerca nei settori delle tecnoloie dell'informazione.
* attiva e gestisce processi di innovazione tecnologica basati sulle tecnologie dell'informazione

competenze associate alla funzione:
Progettista e gestore di sistemi informativi
* capacità di individuare i requisiti dei sistemi ICT e definire i modelli dei flussi informativi, della gestione dei dati e della conoscenza.
* capacità di analizzare i processi aziendali e i servizi e di metterne in opera soluzioni informatiche.
* capacità di gestire sistemi informativi complessi anche in ambiente distribuito di rete.
* capacità di interagire con utenti e colleghi e di organizzare le risorse umane atte al raggiungimento degli obiettivi previsti.

Progettista e gestore di sistemi di automazione e logistica
* capacità di analizzare i processi di produzione, individuare e mettere in opera le soluzioni informatiche più opportune per le attività industriali.
* capacità di utilizzare con efficaciale le tecnologie innovative del controllo, dell'intelligenza artificiale e della visione per la soluzione di problemi in ambienti industriali, di produzione e dei servizi.
* capacità di individuare i requisiti e di progettare sistemi embedded nelle componenti HW e SW.
* capacità di partecipare alla realizzazione di complessi sistemi di controllo anche distribuiti.
* capacità di progettare sistemi di automazione e controllo in ambito robotico e meccatronico.

Progettista software
* capacità di progettare sistemi informativi e di realizzarli in modo efficace con tecniche di ingegneria del software.
* capacità di sviluppare sistemi complessi in ambiente WEB, distribuito ed eterogeneo.
* capacità di gestire le tecnologie multimediali e dei sistemi mobili.

Addetto in ambiente di ricerca e sviluppo
* capacità di operare, nell'ambito delle tecnologie dell'informazione, a progetti di ricerca sia nazionali che internazionali.
* attivare e gestire processi di innovazione tecnologica basati sulle tecnologie dell'informazione

sbocchi professionali:
Il laureato magistrale in Ingegneria Informatica, nei primi anni dopo la laurea, a seconda del percorso specifico seguito durante gli studi, può svolgere le diverse funzioni indicate in precedenza anche con ruolo di coordinamento.
Tali funzioni potranno essere svolte nelle imprese manifatturiere o di servizi,
nelle amministrazioni pubbliche, nella libera professione o in attività imprenditoriali avviate in proprio.
L'indagine AlmaLaurea 2013 evidenzia che il tasso di occupazione ISTAT per i laureati magistrali in ingegneria informatica è pari al 79,7% ad un anno dal conseguimento della laurea magistrale.
Abilità Comunicative

Le capacità comunicative sono acquisite attraverso lo sviluppo di progetti, prevalentemente svolti in gruppo e spesso formati anche da dottorandi di ricerca e assegnisti o da tecnici esterni che prevedono una continua fase di discussione e di presentazione del lavoro svolto o che si intende svolgere. Tali progetti costituiscono parte integrante delle attività di valutazione associate a molti insegnamenti. Inoltre lo svolgimento della prova finale, focalizzata sullo sviluppo di tematiche avanzate ed innovative e sviluppata sia presso aziende sia presso laboratori di ricerca, consente di acquisisre la capacità di comunicare idee e soluzioni anche in un ambiente di specialisti e di ricercatori del settore.